Informazioni efficienza energetica

Ottimizzazione energetica di interi processi.

Nella tecnica di trasmissione l’efficienza energetica ha una grande importanza. Al fine del rispetto delle leggi ambientali, nel settore dei motori asincroni vengono introdotti gradualmente livelli di efficienza minima che i motori devono soddisfare per poter essere introdotti sul mercato. Tali criteri valgono per pressoché tutti i paesi industrializzati.

Gli specialisti di STOBER sono a disposizione per fornirvi una consulenza sul dimensionamento dell’intera catena cinematica.

Informazioni efficienza energetica

Nuovi requisiti per la progettazione ecocompatibile a partire da luglio 2021

I requisiti da soddisfare diventano sempre più severi: regolamento UE 2019/1781

  • Entro luglio 2021 i motori trifase con una potenza nominale di uscita compresa tra 0,75 e un massimo di 1000 kW devono raggiungere il livello di efficienza della classe IE3.
  • Per i motori con una potenza compresa tra 75 e 200 kW, da luglio 2023 sarà richiesta la classe di efficienza energetica IE4.
  • I motori asincroni STOBER sono dotati della certificazione IE3 secondo la norma IEC 60034-30. Classe Premium Efficency. Sono quindi particolarmente redditizi dal punto di vista energetico.
  • I motori Lean STOBER come servomotori senza ventilatori e coerentemente senza encoder raggiungono rendimenti fino al 96% ossia la classe di efficienza energetica IE5!

Requisiti di efficienza energetica anche per gli azionamenti corrispondenti

  • Tutti gli azionamenti STOBER soddisfano i requisiti richiesti dalla nuova direttiva per la progettazione ecocompatibile 2019/1781 per motori elettrici e variatori di velocità.

Classi di efficienza e implementazione nel mondo asincrono

Le attuali direttive in materia di classi di efficienza sono regolamentate a livello internazionale. In merito all’attuazione, ogni singolo paese decide quando implementare quali misure di legge e quali tra queste debbano essere vincolanti.

Il graduale aumento delle classi di efficienza energetica comporta un onere maggiore sia per i fornitori che per i clienti.

La produzione e la certificazione dei motori richiede molte risorse facendo aumentare i costi. I clienti devono integrare nelle loro applicazioni esistenti nuovi prodotti, spesso di dimensioni diverse e in caso di sostituzione, devono garantire che i motori “vecchi” possano essere sostituiti da quelli nuovi.

Quali direttive sono in vigore per i servomotori sincroni?

Al momento i regolamenti sull’efficienza energetica non riguardano i servomotori sincroni. Tuttavia, in futuro probabilmente anche questo settore ne sarà coinvolto. Ma i servomotori sono sempre stati caratterizzati da un rendimento buono o migliore rispetto a motori asincroni equivalenti.

Sicuramente ci si può chiedere se regolamenti di legge siano opportuni da un punto di vista macroeconomico. Bisogna però considerare che il mondo asincrono influenza anche il mondo dei motori sincroni. A livello di marketing c’è già chi proclama che i loro servomotori soddisfano i requisiti IE4/IE5.

Per far fronte alle sfide future, anche per i prossimi sviluppi dei servomotori STOBER il rendimento avrà massima priorità.

Quali direttive sono in vigore per i servomotori sincroni?

Per raggiungere una buona efficienza energetica è essenziale rilevare l’esatta potenza meccanica necessaria.

In fase di progettazione è opportuno evitare eccessivi margini di sicurezza. Ad esempio, scegliendo motori con una riserva di potenza eccessiva, questi non raggiungeranno mai la potenza nominale, compromettendo l’efficienza energetica. Al minore rendimento con consumo di energia inutilizzata, si aggiungono proprietà di regolazione inadeguate, costi di approvvigionamento superiori ed eventualmente problemi inutili dovuti a un peso eccessivo.

Ottimizzazione energetica di interi processi

L’analisi dell’efficienza complessiva di una macchina o di un impianto di automazione deve contemplare assolutamente il controllo del movimento e la regolazione degli assi.

Conoscenze specifiche sugli azionamenti e sulle relative funzioni del software, come quelle trasmesse nei programmi di formazione STOBER consentono un’efficace messa a punto del sistema di controllo degli assi al fine di sfruttare tutti i potenziali di efficienza.

Ti potrebbe interessare anche questo